RatTrap Mike: “strategia ed umiltà!”- 776

RatTrap Mike: “strategia ed umiltà!”- 776

4 Luglio 2023 0 Di Jury Sini

Arriva la sfida del Rattrap anche per Mike!!!

Mike è un nostro grande fan e finalmente è riuscito a giocare con noi ed a cimentarsi nel #rattrap! Inizialmente, come molti, si è fatto prendere dall’emozione e si è irrigidito. Le telecamere si sa, fanno questo effetto. Nel corso delle buche si è poi ripreso grazie a strategia ed umiltà, ci piace! Riprendendo confidenza con il bastone e dando il massimo nella nostra ardua sfida! #Cista

Ma cos’è questo Rat Trap di cui si parla tanto? 

Il Rat Trap è un percorso di 4 buche particolari scelte da B2g, presso il Golf Club Le Rovedine alle porte di Milano. Le buche sono state scelte per mettere alla prova lo sfidante con diversi ostacoli e difficoltà: bunker, acqua, buche tecniche e diversificate, che aprono allo sfidante diverse vie strategiche in base ad esperienza e skills. Il Rat Trap si ispira palesemente a uno dei tracciati più insidiosi del golf, il PGA National ed il suo “The Bear Trap” intitolato al suo disegnatore, il mitico “Orso d’Oro” Jack Nicklaus. Visto che nel nostro fantastico campo non abbiamo orsi (fortunatamente) abbiamo optato per un animale che da noi è di casa, ovvero la Nutria. Eccovi spiegato l’origine del nome. Questo format si è evoluto anche nel Rat Trap on Tour dove scopriremo le 4 buche più iconiche di ogni percorso, per raccontare i più bei campi d’Italia.

Le 4 buche:

La prima buca che incontriamo è la numero 2 del Golf Club Le Rovedine, un PAR 3 relativamente lungo, ben difeso da un ostacolo d’acqua che circonda da tre lati il green. Una buca in cui bisogna conoscere bene le proprie distanze.

La seconda buca del #Rattrap è la numero 3 del Le Rovedine, un PAR 4 decisamente da bombardieri con i suoi 388mt. Una buca che si difende grazie alla sua lunghezza e ad un disegno un po’ a serpente che richiede colpi ben piazzati per avere sempre la visuale pulita sul successivo.

La terza buca della sfida, ovvero la numero 4 del campo Milanese, il secondo PAR 4, è una buca relativamente corta con i suoi 341m. quello che la rende molto bella e sfidante è il suo disegno, è definita la buca tricky. Giocabile in diversi modi e sempre divertente e ostica. È difesa da un lago che costeggia il lato sinistro e che si protrae fin davanti al green. Qui bisogna sfoderare i colpi migliori del repertorio.

La quarta buca, quindi numero 5 nel Club, la più lunga della “trappola”, un PAR 5 da oltre 500mt molto stretta ad inizio e fine, con un po’ di respiro nella parte centrale. Godibilissima e molto bella anche visivamente parlando, è la buca dove si può fare bene. I più potenti possono provare a costruire una strategia aggressiva ma forse la miglior soluzione rimane quella di costruire sin dal tee shot un gioco regolare che può far arrivare tutti a puttare per il loro birdie.

Caddiemaps buche Rat Trap

Caddiemaps buche Rat Trap

Ringraziamo Caddiemaps per queste bellissime mappe delle buche. Se le voleste anche per il vostro potete fare richiesta quì.

Vi ringraziamo come sempre, per il vostro supporto e se anche voi amate il nostro fantastico sport, venite a parlarne e approfondirlo nei nostri video. 

Ci trovate anche su:

18 Pillole di curiosità sugli Augusta Masters, vediamo quante ne sai!

Sei nuovo, ci presentiamo:

B2G: Chi siamo?

Sai che abbiamo uno #Shop B2G??? cosa aspetti a prendere la tua maglietta personalizzata!!!

Clicca quì per acquistare!!

Autore

  • Jury Sini

    Nasce per passione la mia presenza sui social che si trasforma tramite impegno e studio in un qualcosa di più! Creando realtà con bacini di utenza di oltre 300000 persone tra pagine e gruppi. Tante passioni unite alla voglia di condividere e confrontarsi!