Ryder Cup: l’evento Golf più seguito al mondo!

16 Agosto 2023 0 Di Jury Sini

Ryder Cup: la regina del Golf!

La Ryder Cup è un torneo di golf a squadre che si disputa ogni due anni e vede scontrarsi una selezione di giocatori statunitensi e una di giocatori europei. La sfida ha quasi 100 anni di storia, 96 per l’esattezza, ed è stata giocata 42 volte. La Ryder è uno degli eventi sportivi più importanti del mondo, non solo in ambito golfistico. Vede schierarsi per 3 giorni 12 membri per la squadra degli Stati Uniti e altrettanti per l’Europa. Sotto i riflettori mondiali i contendenti giocano con formula MatchPlay per la gloria e l’orgoglio di far parte del Team. La Ryder Cup è infatti anche uno degli ultimi grandi eventi sportivi professionistici in cui la vittoria e l’onore, e non il premio in denaro, sono la ricompensa.

Il bello di questa competizione e che si può rischiare visto che sono gare dirette, a differenza magari dei Major dove invece bisogna rimanere costanti e sbagliare un colpo è molto più punitivo, quindi si cerca di ottimizzare il colpo prendendo meno rischi ove sia possibile. Inoltre vedere il gioco di squadra nel golf è sempre bello, aggiungiamo compagini da sogno con fior fior di giocatori ed ecco il motivo del successo della competizione.

La prossima Ryder Cup si terrà al Marco Simone Golf & Country Club, a 10 km da Roma, dal 29 settembre al 1 ottobre 2023.

Con più di 3 Milioni di copertura mediatica solo in USA la Ryder non è solo la più prestigiosa competizione di golf ma anche il terzo evento sportivo più seguito al mondo dopo le Olimpiadi e i mondiali di calcio.

Formula:

Gli incontri di Ryder Cup prevedono vari tipi di match play tra i giocatori scelti tra le 2 squadre, giocati su 18 buche La formula attuale prevede otto sfide foursomes, otto fourball e dodici incontri individuali. Il vincitore o la coppia vincitrice di ogni sfida ottiene un punto per la propria squadra, in caso di pareggio entrambe le squadre ottengono mezzo punto.

Un incontro foursome è una partita tra due coppie di golfisti: i giocatori della stessa squadra si alternano però nel colpire la pallina. Il fourball è sempre una partita tra due coppie, ma ogni giocatore conclude la propria buca in autonomia, scegliendo il risultato migliore della coppia, e confrontandolo con quello degli avversari. Una sfida individuale è infine una partita tra due golfisti in cui ognuno finisce la propria buca e confronta il suo risultato con quello dell’avversario. In tutti e tre i casi ciascuna buca viene vinta dalla squadra o dal singolo con il numero minore di colpi, e chi vince più buche si aggiudica l’incontro.

Tre giorni di sfida:

Da venerdì a domenica per un totale di 28 incontri. Il venerdì si giocano quattro fourball al mattino e quattro foursome al pomeriggio (o viceversa). Il sabato si gioca di nuovo secondo lo stesso schema. La domenica si svolgono 12 sfide individuali: scendono quindi in campo per la prima volta tutti e dodici i giocatori delle due squadre. Non tutti i giocatori gareggiano infatti il venerdì o il sabato, spetta al capitano scegliere le 4 coppie da schierare per ogni sessione. Alla fine delle tre giornate risulta vincitrice la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti. Secondo il regolamento la squadra campione in carica mantiene la coppa in caso di pareggio (14 punti), la squadra sfidante deve quindi realizzarne almeno 14 e ½ per ottenere la vittoria.

La Storia:

La competizione prende il nome dal trofeo donato dall’inglese Samuel Ryder (1858-1936) alla federazione americana nel 1924, la prima edizione della Ryder Cup si giocò nel 1927 a Worcester (Massachusetts), con gli Stati Uniti che superarono per 9,5 a 2,5 la Gran Bretagna, infatti fino al 1971, il torneo si è svolto tra la selezione degli Stati Uniti e quella della Gran Bretagna, con un netto predominio americano, quindici vittorie, 3 sconfitte ed un solo pareggio. Per cambiare il trend e aumentare il livello nel 1973 alla Gran Bretagna è stata aggiunta l’Irlanda e nel 1979 tutto il resto dell’Europa continentale. In seguito all’accettazione della squadra europea come antagonista di quella statunitense, il torneo è risultato molto più equilibrato: dal 1979 al 2018, infatti, si contano undici successi per l’Europa, otto per gli Stati Uniti ed un solo pareggio, non male come recupero per la nostra Europa.

Il giocatore europeo Ian Poulter ha un record nella Ryder Cup di 15-8-2 (Vittorie, sconfitte, pareggi), ha guadagnato il soprannome di “Mr. Ryder Cup” – visto il 6 ½ punti su possibile 7 nelle partite singole che ha giocato e realizzando praticamente ogni putt utile in questa competizione.

Le Selezioni:

Europa: Dall’edizione del 2023 si qualificano di diritto i primi 3 giocatori della “Point List” legata alla money list europea e i primi 3 della Poin List legata al Ranking mondiale. I restanti 6 componenti della squadra sono scelti dal Capitano e dai suoi vice. Il capitano europeo infatti, a differenza del suo collega americano, dispone di sei wild card, con cui può convocare giocatori indipendentemente dalle classifiche.

USA: La procedura di selezione è stata rinnovata a partire dall’edizione 2008. Per gli USA le qualificazioni iniziano infatti con i quattro tornei major dell’anno precedente e finiscono nel mese di agosto dell’anno in cui si disputa la Ryder Cup. I primi otto giocatori del World Ranking sono automaticamente qualificati, mentre i restanti quattro posti vengono assegnati dal capitano a sua discrezione, le famose Wild Cards.

La classifica:

  1. Montepremi vinto nel corso dell’Augusta Masters, U.S. Open, Open Championship e PGA Championship dell’anno precedente: ogni 1.000 $ guadagnati viene attribuito un punto.
  2. Montepremi vinto in tornei ufficiali dell’anno della manifestazione da gennaio ad agosto, con l’esclusione dei major, dei tornei del World Golf Championships e dei tornei che si disputano nelle stesse settimane di questi: viene assegnato un punto ogni 1.000 $ guadagnati.
  3. Montepremi vinto nei tornei major dell’anno della manifestazione: vengono assegnati due punti ogni 1.000 $ guadagnati.
  4. Montepremi vinto nell’anno della manifestazione in tornei disputati nelle stesse settimane dei tornei major e del World Golf Championships: mezzo punto ogni 1.000 dollari guadagnati.

Roma 2023!

L’Italia avrà per la prima volta l’onore di ospitare uno degli eventi sportivi più visti e seguiti al mondo,

Nonostante le polemiche per la poca sponsorizzazione su territorio nostrano data ad un evento così importante, che vedrà tantissimi campioni presenti al Marco Simone Golf & Country Club, ci si aspetta un grande successo!

Per avere la #caddiemaps del Marco Simone e dei campi più importanti d’Italia chiedi al tuo circolo o scrivi a info@caddiemaps.it , ti cambieranno la vita golfistica e ti faranno fare un sicuro salto di qualità. #GoodStrategySavesBadSwing

Caddiemaps in tutti i campi convenzionati FIG

Caddiemaps in tutti i campi convenzionati FIG

Avremo la possibilità di vedere per il team EU campioni del calibro di Rory McIlroy e Jon Rahm capitanati da Luke Donald.

Dove vederla:

La Ryder Cup 2023 sarà trasmessa in diretta televisiva su Sky e su Eurosport. Il torneo sarà quindi visibile anche in streaming su SkyGo.

Vi ringraziamo come sempre, per il vostro supporto e se anche voi amate il nostro fantastico sport, venite a parlarne e approfondirlo commentando i nostri video.

Per non perdere nessuna #news e poter partecipare al #RatTrap iscriviti alla #newsletter!!!! #cista

Ci trovate anche su:

18 Pillole di curiosità sugli Augusta Masters, vediamo quante ne sai!

Sei nuovo, ci presentiamo:

B2G: Chi siamo?

Sai che abbiamo uno #Shop B2G??? cosa aspetti a prendere la tua maglietta personalizzata!!!

Clicca quì per acquistare!!

Autore

  • Jury Sini

    Nasce per passione la mia presenza sui social che si trasforma tramite impegno e studio in un qualcosa di più! Creando realtà con bacini di utenza di oltre 300000 persone tra pagine e gruppi. Tante passioni unite alla voglia di condividere e confrontarsi!